Conferenza | ROMPERE LE CATENE DEL COLONIALISMO INTERIORE ED ESTERNO
Genova, 21 febbraio, ore 18-21, Sala Quadrivium

ATTENZIONE: PER PROBLEMI PERSONALI MOHAMED KONARÈ NON POTRÀ ESSERE PRESENTE ALL’INCONTRO

Da un messaggio di Mohamed Konarè:

È un momento molto delicato per l’africa…i media di sistema censurano tutto ma è in corso un genocidio in tutta l’africa sotto la falsa bandiera del terrorismo islamico… stanno trasformando la mia terra in un campo di concentramento con la complicità dei dittatori negrieri neri africani che l’elite criminale transnazionale neoliberista protegge, finanzia… la schiavitù economico-finanziaria è un crimine contro l’umanità che produce morte e desolazione in modo non visibile come le deportazioni del cinque cento ma mi creda è molto più violenta… stanno balkanizzando e distruggendo la mia terra… un crimine sistemico… un paradigma satanico basato sulla la predazione e la manipolazione dei popoli..
I prossimi mesi saranno decisivi riguardo la situazione africana..
Rimaniamo in contatto..grazie a tutti.

 

 

Il razzismo, la xenofobia è un’induzione del paradigma imposto dall’élite criminale che ha governato questo mondo per secoli.
Popoli del mondo, africani, occidentali, asiatici…
Uniamo tutti noi contro questo sistema criminale oggi chiamato neoliberale, ma che non è altro che il sistema feudale che praticava la schiavitù, il colonialismo, ecc…
Liberiamo l’umanità e creiamo un nuovo paradigma basato sulla condivisione, l’armonia, l’equità per tutti i popoli del mondo.
Che ogni essere umano possa vivere sulla terra dei suoi antenati in pace e dignità.
L’umanità è una e indivisibile
Facciamo una riflessione collettiva.

Mohamed Konare

 

Ogni forma di colonialismo, imperialismo, sia esso militare, economico o finanziario (ma anche affettivo, emozionale, psicologico),
finisce laddove inizia la capacità di autodeterminazione di un popolo (o di un individuo)
.

Mauro Scardovelli

Mohamed Konarè, Mauro Scardovelli, Marco Mori

ROMPERE LE CATENE DEL COLONIALISMO INTERIORE

La difficoltà più grande che dobbiamo superare è quella interna alla nostra psiche.
Psiche che il liberismo degli ultimi decenni ci ha colonizzato fino agli archetipi più profondi del nostro inconscio.

Se vogliamo salvarci, non solo come popoli oppressi ma anche come specie, dobbiamo ribaltare la situazione normativa, puntando alla Costituzione, alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e all’economia keynesiana.

Conferenza aperta a tutti

Sono invitate le comunità africane sul territorio.

Ingresso gratuito

Orario di inizio

18:00

21 Febbraio 2020

Termine

21:00

21 Febbraio 2020

Indirizzo

Sala Quadrivium, Piazza Santa Marta 2, Genova